Cimitero Monumentale Lecce 2

“Belli da morire”: con il FAI alla scoperta del Cimitero Monumentale di Lecce

Un viaggio inaspettato e per certi versi sorprendente nel cuore pulsante del Salento, la splendida Lecce, che anche quando l’estate finisce mantiene tutta la sua bellezza. Anche dove non si immaginerebbe mai di trovarla: in un cimitero. Lecce, infatti, custodisce una città nella città: si tratta del Cimitero Monumentale, che fu ultimato nel 1845. Percorrendo il lungo viale dei cipressi che collega la piazza antistante alla chiesa dei SS. Niccolò e Cataldo si ha accesso al “Giardino funebre”, che nel 1897 contava 600 tombe. Vetrate policromate e figurative, statue e bassorilievi eseguiti in pietra leccese o terracotta, la piramide, l’obelisco e la mastaba caratterizzano uno dei luoghi cardine della città, certamente fuori dagli itinerari turistici mainstream.

A scoprirlo ci aiutano le benemerite giornate autunnali del Fai, che per questa edizione hanno organizzato un affascinante quanto inusuale itinerario nel Cimitero Monumentale: “Belli da morire”. Il percorso, guidato dagli Apprendisti Ciceroni – allievi del Liceo Scientifico “Cosimo De Giorgi” e studenti tirocinanti del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento – permetterà di scoprire le storie di alcuni artisti salentini, anche attraverso una rappresentazione teatrale curata dai ragazzi del Liceo Scientifico. Le caratteristiche architettoniche delle sepolture faranno da cornice al racconto di episodi della vita degli artisti salentini, alcuni dei quali noti in tutto il mondo. L’evento FAI nell’area storica sarà anche occasione per rendere visitabile al pubblico, dalle 10 alle 16, la Chiesa dei SS Niccolò e Cataldo (oltre che ovviamente per sostenere questa importantissima organizzazione che tutela i gioielli artistici e storici di tutta Italia).

L’iniziativa, prevista per domenica 16 ottobre, si replica alle h. 9.15 /10.45 /12.00 /14.00 /15.30 e la particolare struttura della performance richiede la prenotazione obbligatoria al numero 328/8188799

Forse ti può interessare: VILLA CASINO DEI FANI – PESCOLUSE