Salenti 1

Salento: una felicità possibile e vicina

Dove bisogna andare in vacanza… per essere felici? Se lo chiede il mensile di viaggi “Dove”, approdando nelle edicole fresco di restyling. Secondo la direttrice, Simona Tedesco, intervistata ai microfoni di Radio27 (Corriere della Sera), la risposta – o per meglio dire una delle risposte – non va cercata in capo al mondo, ma dietro casa: nel Salento.

La rivista dei globetrotter stila infatti la top ten delle “mete della felicità”, e accanto a destinazioni internazionali come il lussureggiante Costa Rica, l’Islanda o il Québec, spicca proprio l’italico Salento, anzi, il “Salento nel silenzio”: perché il consiglio della direttrice di Dove, infatti, è proprio quello di prenotare adesso (programmare con anticipo fa bene anche al portafogli) ma evitando l’altissima stagione, per scoprire o riscoprire il tacco d’Italia dopo il culmine agostano.

Il Salento, dice Tedesco, offre “una felicità possibile e vicina”, oltre ad avere “un grande senso profondo come luogo, un mare straordinario e sapori unici”, e dunque si delinea perfettamente come luogo dove cercare la felicità, perché “il viaggio è un investimento esistenziale e un percorso di conoscenza”.

Forse ti può interessare: VILLETTA BIKINI GALLIPOLI – BAIA VERDE