salento tutto anno

“Salento tutto l’anno”: la Notte della Taranta e la Fòcara uniscono le forze

Due degli eventi di maggior richiamo del Salento uniscono le forze per creare un sistema che porti il fascino, le tradizioni e le bellezze del Tacco d’Italia da vivere 365 giorni all’anno. “Salento tutto l’anno” è il nome scelto per il comitato che riunisce le fondazioni curatrici dei due grandi contenitori culturali: da una parte “La Notte della Taranta,” che ha portato la musica salentina in tutto il mondo, dall’altro la Fòcara di Novoli, il più grande falò d’Europa intorno al quale, in occasione dei riti legati a Sant’Antonio Abate, si radunano, ogni gennaio, artisti di tutte le discipline provenienti da ogni angolo del mondo.

Il protocollo d’intesa, che avvia la collaborazione per la pianificazione congiunta di nuovi progetti turistico-culturali, è stato firmato domenica 13 dicembre a Novoli, nella cornice del Teatro Comunale. Con la firma dell’intesa da parte dei due presidenti, Massimo Manera (Fondazione La Notte della Taranta) e Gianmaria Greco (Fondazione Focara), si avvia la collaborazione per la pianificazione congiunta di nuovi progetti turistici-culturali e il miglioramento del sistema offerta in una logica di integrazione pubblico-privati.

Gli obiettivi di questa nuova sinergia comprendono avviare un percorso di collaborazione comune volto a promuovere progetti condivisi in grado di dare valore al grande patrimonio culturale che lega la musica al paesaggio e agli antichi riti del Salento, sviluppare sinergie di filiera per supportare la nascita di prodotti culturali e turistici innovativi, coordinare le reciproche azioni al fine di rafforzare il rapporto tra il turismo e la cultura e avvicinare sempre di più i visitatori all’immenso patrimonio culturale del Salento.

Primo atto del protocollo sarà la costituzione del Comitato di Coordinamento “Salento aperto tutto l’anno” con funzioni tecnico-operative e composto da tre membri, di cui uno designato da ciascuna Fondazione e uno dall’Università del Salento. Il Comitato, che si riunirà periodicamente, sarà incaricato di elaborare proposte progettuali ed operative, nonché di esaminare le iniziative da intraprendere e constatare lo stato di attuazione di quelle già avviate.

La Notte della Taranta è il più grande e importante festival di musica popolare in Europa dedicato alla musica tradizionale. Totalmente gratuito, si svolge dal 1998 ogni estate ad agosto coinvolgendo i comuni della Grecìa salentina e la capitale del barocco, Lecce, Galatina e Alessano. La Notte della Taranta prevede una serie di concerti serali all’aperto accompagnati da eventi collaterali dedicati alla pizzica. Ultima tappa del festival il Concertone di Melpignano che nell’edizione 2015 ha richiamato in piazza 200 mila spettatori. Da due anni il Concertone è trasmesso in diretta da RAI 5 CULTURA e RADIO 2 RAI. Grazie ai numerosi concerti all’estero e all’opera di promozione culturale la Fondazione La Notte della Taranta ha esportato la pizzica in tutto il mondo.

La Fòcara è la più grande opera di architettura contadina del Bacino del Mediterraneo, tra le più imponenti d’Europa: il grande falò è composto da circa settantamila fasci di tralci di vite, raggiunge l’altezza di 25 metri e ha un diametro di 20 metro. L’enorme pira, secondo una secolare tradizione, viene costruita in onore di Sant’Antonio abate e accesa ogni anno il 16 gennaio davanti a 50 mila spettatori Nei tre giorni di festa sono oltre 150 mila i visitatori, pellegrini e turisti, che raggiungono Novoli per partecipare alle numerose iniziative. Un evento unico e particolare, che ha catturato l’attenzione di un pubblico sempre maggiore e l’attenzione delle agenzie di stampa internazionale grazie anche a concerti di artisti di fama internazionale e all’incontro della tradizione della fòcara con l’arte contemporanea di artisti come Paladino, Nespolo, Nagasawa, Kounellis e Baruchello.

Forse ti può interessare: TRULLO LIBECCIO – CAPILUNGO