Dimitrios

“Il relitto degli Alimini” la storia del “Dimitrios” (video)

Erano le quattro del mattino del 19 dicembre 1978 quando la Dimitrios, una nave battente bandiera greca salpata dal porto di Atene alla volta di Pesaro, si incagliò nelle insidiosissime “secche degli Alimini” con il suo carico di 450 tonnellate di crusca, cruschello e farinacei, inclinandosi pericolosamente sul fianco destro con la prua rivolta verso Otranto, a soli dieci metri dalla riva. Comandante ed equipaggio lasciarono in sicurezza l’imbarcazione, divenuta prima preda di ignoti ladri che ripulirono quel poco di carico che l’acqua marina non aveva rovinato e poi colpita dall’ordine di sequestro conservativo del tribunale di Lecce, in attesa di chiudere la questione dal punto di vista assicurativo e quindi finalmente vendere il natante all’asta, per liberare la costa. Asta che, però, non dovette andare mai a buon fine, tanto è vero che il relitto divenne con il tempo parte integrante del panorama, tanto che quel posto fu detto ancora prima della nascita dell’omonimo lido balneare, “alla nave”.

In questo bel video realizzato da Antonio Luzio, appassionato pescatore subacqueo, e ripreso dal Quotidiano di Puglia, è possibile ammirare il relitto come si presenta oggi.. buona visione!

 

Forse ti può interessare: VILLETTA ASIA – GALLIPOLI