Capossela

Capossela lascia sui muri di Patù la sua dichiarazione d’amore per “lu capu de lu Salento”

Una gradita sorpresa è apparsa sui muri del paese di Patù, all’indomani della presentazione dell’ultimo disco di Vinicio Cappossela, “Canzoni della cupa”. Si tratta di un vero e proprio manifesto, un sentito ringraziamento da parte del cantautore, che è quasi una poesia e certamente è una dichiarazione d’amore autentico per le “terre de lu Capo”. Ecco il testo:

Caro Antonio, cari tutti…
E dico tutti… dal Gino al Michelino, dagli addestratori
dei cavalli, a quelli che hanno fatto la salamura.
Dai musicisti ai guidatori di ambulanza… Tutti insomma.
Grazie per lo straordinario tributo d’affetto a me,
al disco, alla nostra storia.
Avete allestito una nuova festa nel calendario,
in cui c’è stato spazio per santi, per cantinieri,
per circoli Arci e per portatori d’handicap…
Non lo dimenticherò mai.
E grazie a tutti i convenuti… Di cuore.
Le terre de lu Capo, cominciano come il mio cognome e
finiscono per dare rima con Sentimento,
così è lu Capo de lu Salento…
A presto.
Vinicio

La performace di Capossela – è arrivato a cavallo, circondato da un corteo spontaneo di cittadini e fan in festa – aveva già deliziato tutti (per non parlare delle sonorità di “Canzoni della cupa”), ma certamente il bel gesto da lui voluto ha commosso il cuore dei cittadini di Patù (e dei salentini).

manifesto Capossela Patu

 

Forse ti può interessare: LI FOGGI SUITE