collage notizie

Meraviglie del Salento: l’isola è un cuore e il mare risplende al buio

Due autentiche meraviglie dal Salento – entrambe prodotte dalla Natura – stanno facendo il giro del web: nel primo caso si tratta di un isolotto dalla suggestiva (e romanticissima) forma di cuore, “scoperto” dal drone del videomaker Roberto Leone, che in questo periodo sta lavorando ad un documentario sul territorio in collaborazione con l’Area marina Protetta di Porto Cesareo.

Roberto Leone 1

L’isolotto è situato a largo del lido “Tabù”, ed è conosciuto dai locali (e dai pescatori) come lo “Scoglio della malva”. Davvero complimenti a questo regista innamorato del Salento che non cessa mai di regalare nuove prospettive e visioni per mettere in luce la bellezza di questo straordinario territorio..

Il secondo fenomeno è stato invece portato alla ribalta grazie alle suggestive foto del fotografo Quintino Mita: si tratta di un fenomeno di bioluminescenza dovuto alla presenza dell’alga luminosa Noctiluca scintillans (che durante il giorno, di aspetto marroncino, avevano creato qualche ingiustificata preoccupazione, subito fugata dall’Università del Salento). Le immagini catturate nelle acque di Torre Uluzzo dal sapiente obiettivo di Mita parlano da sole..

Quintino Mita 1

Quintino Mita 2

Forse ti può interessare: APPARTAMENTO LA BIANCATA – GALLIPOLI