Basilica Santa Maria di Leuca

Leuca: un Parco Culturale Ecclesiale per riscoprire l’antica via Leucadensis

La via Leucadensis, il percorso che per secoli i pellegrini hanno affrontato per giungere dal cuore dell’Europa fino a Leuca, è l’arteria vitale del Parco Culturale Ecclesiale “Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae”, il nuovo modello di ente istituito nel territorio della diocesi salentina e che vuole rilanciare anche dal punto di vista turistico un territorio dalle molteplici ricchezze spirituali, dalla Basilica Santuario alle antichissime tracce dei passi di San Pietro, passando per le parole e l’eredità di Don Tonino Bello, le cui spoglie riposano nel lembo di Puglia e il cui ricordo è ancora vivo e vitale in questa terra alle fine della terra.

“Cammini di Leuca” è il marchio collettivo territoriale lanciato per l’iniziativa, che servirà ad indicare i percorsi di senso verso nel territorio del Capo di Leuca e oltre e che si snoderà attraverso le tre direttrici degli antichi cammini che portavano i pellegrini al Santuario di Finibus Terrae, ma anche tutti i servizi e le iniziative a cui il viandante del terzo millennio può accedere, per passare da un “turismo religioso” (un concetto forse in parte superato, o comunque un po’ stretto per i tempi di oggi) fino ad arrivare ad un turismo “di senso”.

Il Parco, come ha spiegato il Vescovo Monsignor Vito Angiuli, inviterà enti pubblici e privati, associazioni e quanti vorranno farne parte ad una proficua collaborazione per fare rete e valorizzare al meglio i beni ambientali, artistici e religiosi del territorio.

Forse ti può interessare: MASSERIA DON CIRILLO