La Festa di Cinema del reale 13_phFrancescoPerla

A Specchia Cinema del reale, le settima arte in Festa in uno dei borghi più belli d’Italia

Da mercoledì 20 a sabato 23 luglio torna a Specchia la Festa di Cinema del reale, una comunità creativa di artisti, registi e autori che trasforma i vicoli di uno dei borghi più belli d’Italia – Bandiera Arancione del Touring Club – in un’officina creativa, un laboratorio che stimola capacità immaginifiche sui luoghi e invita ad abitare piazze, palazzi storici, frantoi ipogei, parchi e chiese sconsacrate del suggestivo paese salentino. Un progetto culturale, prima ancora che un evento, che per quattro giorni si propaga nel paese nel cuore del Salento trasformandolo in una cittadella del cinema e delle arti audiovisive e l’atrio del cinquecentesco Castello Risolo in una sala cinematografica sotto le stelle.

Come da tradizione, nel penultimo weekend di luglio, sullo schermo di Castello si susseguono film sperimentali, film-saggio, diari personali, film di famiglia, grandi reportage, inchieste storiche, narrazioni classiche. Una fitta programmazione che, novità di quest’anno, sconfina ne “Lo schermo pazzo”, in piazzetta Sant’Oronzo, luogo intimo e ‘popolare’ di Specchia, che accoglierà performance last minute, frammenti filmici, ricerche e sperimentazioni ma anche film di grande successo internazionale, arricchendo la proposta di sala.

Cuore della programmazione sarà il focus sui grandi autori italiani premiati con le loro opere più recenti come Fuocoammare di Gianfranco Rosi (Orso d’Oro al Festival di Berlino 2016), e 87 ore dell’apprezzatissima regista palermitana Costanza Quatriglio (Premio Speciale ai Nastri d’Argento 2016). Ma ricchissima è anche la presenza internazionale, che spazia dall’Europa agli USA con una particolare attenzione ai paesi del Mediterraneo (per il programma completo meglio dare un occhio all’ottimo sito ufficiale dell’iniziativa).

Tra le autrici e autori si segnala anche la presenza del regista tedesco Klaus Voswinkel, di Enrico Magrelli, Pier Francesco Li Donni, Alberto Saibene, Marco Antonio Pani e Paolo Carboni, Letizia Caudullo, Mario Sesti e Matteo Cerami, e dei pugliesi Mattia Epifani, Gianni De Blasi, Claudia Mollese, Mattia Soranzo, tutti invitati a prendere la parola nelle Poetiche/Pratiche, che si tengono tutte le mattine dal giovedì al sabato: più che lezioni frontali aperte a tutti, colazioni in compagnia dei registi, autori e produttori in un clima informale, al contempo vere esperienze gastronomiche.
Proiezioni, incontri con gli autori, dibattiti, mostre e installazioni, performance ed eventi speciali, omaggi e oltraggi, seminari e laboratori: tutti elementi che concorrono a realizzare il doppio obiettivo di dare massimo sostegno e visibilità a un cinema spesso fuori dai circuiti della grande distribuzione e di creare network di cooperazione fra la produzione italiana e quella internazionale, dedicando una particolare attenzione ai Paesi del Mediterraneo.

FESTA DI CINEMA DEL REALE 2016 from Big Sur, immagini e visioni on Vimeo.

Moltissimi anche i tributi ai protagonisti del documentario italiano, fra i quali spiccano due omaggi sentiti a Arturo Usai, cineoperatore che lavorò molto in Brasile, e Lino Del Fra, autore di grande impegno sociale di cui verrà proiettato un documentario “ritrovato”.

Oltre alla sezione Sguardi, suoni e visioni, dedicata alle mostre e installazioni audiovideo, la 13esima edizione de La Festa di Cinema del reale si caratterizza per la presenza di laboratori multidisciplinari aperti e ospitati – tra le altre location -nelle sale di Castello Risolo, il cui ventaglio di attività toccherà praticamente tutti gli ambiti connessi alla settima arte (e non solo): coreografia, fotografia, animazione, suono, stop motion, street ligh, web radio.

Impedibili e attesi anche gli aperitivi musicali ospitati sulla terrazza del maniero, anche quest’anno ridisegnata dal designer Maurizio Buttazzo e la Festa della Festa, e il cult party con cui Cinema del reale dà l’arrivederci al suo pubblico.

La Festa di Cinema del reale è a ingresso libero.

Forse ti può interessare: APPARTAMENTO LA RANDA – MARINA DI TORRE SUDA