Enea fugge mentre Troia brucia, Federico Barocci (Galleria Borghese - Roma)

A Castro l’approdo di Enea, ritrovata la statua della Dea Minerva

Il busto di una statua di donna, in proporzioni doppie rispetto a quelle naturali e dalle fattezze scolpite avvolte in un raffinato drappeggio, fornirebbe finalmente la prova archeologica che la “rocca con il tempio di Minerva” narrata da Virgilio nell’Eneide, approdo del mitico Enea in fuga da Troia, fosse proprio Castro, cittadina del basso Salento.
Una scoperta di eccezionale importanza, secondo gli autori, capace di chiudere una disputa durata secoli sull’esatta localizzazione del tempio virgiliano che fa da cornice all’epico racconto dell’eroe condottiero, figlio del mortale Anchise e della Dea Afrodite.

La statua della dea della Saggezza è affiorata in pieno centro storico, a tre metri dal punto di partenza degli scavi finanziati dal Comune di Castro e dalla Comunità Europea, adagiata su un fianco, quasi una deposizione più che un interramento casuale, forse per conservare traccia della divinità dopo la demolizione del luogo di culto. L’opera, probabilmente del III secolo a.C., per ora manca della testa e della parte inferiore del corpo, elementi che gli archeologi sono fiduciosi di trovare nei paraggi. L’effige completa, stimano i ricercatori, sfiorerebbe i quattro metri, e lo stile rimanda alle raffinate scuole tarantine del Salento Messapico.

A scrivere questa pagina di storia l’archeologo Amedeo Galati, assistito dai topografi Fabrizio Ghio e Alessandro Rizzo. Lo scavo ha visto la direzione scientifica del professor Francesco D’Andria dell’Università del Salento e la sorveglianza della soprintendenza di Taranto nella persona della dottoressa Laura Masiello.

Una volta riportata completamente alla luce e confermata nella sua identità, Minerva sarà custodita nel museo archeologico di Castro nel castello aragonese, attualmente in corso di ristrutturazione, dove potrà essere ammirata da tutti e dare lustro al territorio salentino, arricchendo la sua già lunga lista di tesori dell’arte dell’antichità.

Forse ti può interessare: VILLETTA LEFKÌ SANTA MARIA DI LEUCA

Statua Minerva
Il ritrovamento del busto